Cerca brano o autore

Ti piace "Citazioni&Poesie"?

Aiutaci a far conoscere il nostro sito! Dillo ai tuoi amici:

Puoi anche seguire la nostra pagina Facebook o scriverci un messaggio:

 

Il Museo della Bomba mi riempì di stupore. Per quanto si sappia tutto, i dettagli della vicenda sono al di là di ogni immaginazione. In quel museo, le cose vengono presentate con un’efficacia che sconfina nella poesia: si parla di quel treno che, il 6 agosto 1945, viaggiava lungo la costa in direzione di Hiroshima, trasportando, tra gli altri, i pendolari del mattino. I viaggiatori guardavano indolenti la città dai finestrini dei vagoni. Poi il treno entrò in una galleria e, quando ne riemerse, i pendolari videro che Hiroshima non c’era più.

 


Se il brano ti é piaciuto, condividilo con i tuoi amici:

Altri racconti su "Citazioni&Poesie"

Prometto di sbagliare

  Guarda. Guarda sempre. Guarda molto. Guarda con occhi che toccano, con occhi che sentono, con ...

Uccelli di rovo

  La leggenda narra di un uccello che canta una sola volta nella vita, più soavemente di ogni al...

Capirsi, stimarsi, amarsi

  Tutto cambia. Ciò che oggi ritieni giusto, domani potrai considerare sbagliato…ciò che ogg...

Autori e Musicisti presenti nel Sito

Follow Us

Segui la nostra pagina social cliccando sul tasto "Mi Piace" e condividi i tuoi brani preferiti con la nostra Community!