Cerca brano o autore

Ti piace "Citazioni&Poesie"?

Aiutaci a far conoscere il nostro sito! Dillo ai tuoi amici:

Puoi anche seguire la nostra pagina Facebook o scriverci un messaggio:

 

Ripassò le parti del corpo dove poter posare la mano errante che non fosse sul cuore, se la mise alla fine sull'ernia placata dalla pioggia, era lo stesso, aveva la stessa forma, lo stesso peso, doleva lo stesso, ma era ancora più atroce, era come avere il cuore stesso di carne viva sulla palma della mano , e soltanto allora capì ciò che tanta gente di altri tempi gli aveva detto...che il cuore era il terzo coglione signor generale! , cazzo. Si scostò dalla finestra e vagò nella sala delle udienze con l'ansietà di un presidente eterno con una spina di pesce conficcata nell'anima...

 


Se il brano ti é piaciuto, condividilo con i tuoi amici:

Altri racconti su "Citazioni&Poesie"

Il dottor Živago

Credo che non ti amerei tanto se in te non ci fosse nulla da lamentare, nulla da rimpiangere. Io ...

Il miglio verde

  Allora vai senza perdere altro tempo, vai veloce mentre l'ultima luce si spegne, vattene da De...

  Carlo morì il 31 dicembre 1839, a ottantasette anni e con la dignità che si conviene a un buon...

Autori e Musicisti presenti nel Sito

Follow Us

Segui la nostra pagina social cliccando sul tasto "Mi Piace" e condividi i tuoi brani preferiti con la nostra Community!